Vodafone Italia è il nuovo corporate partner di ZERO, l’acceleratore di startup in ambito Cleantech di CDP

L’acceleratore ZERO si arricchisce di un nuovo corporate partner: Vodafone Italia sosterrà la crescita e lo sviluppo delle migliori startup in ambito Cleantech, ossia delle tecnologie per ridurre l’impatto ambientale.

ZERO è l’Acceleratore di startup Cleantech della Rete Nazionale Acceleratori di CDP, lanciato da CDP Venture Capital, Eni come main partner attraverso la scuola d’impresa Joule, LVenture Group ed ELIS e già supportato dai corporate partner Acea, Maire Tecnimont e Microsoft.

Vodafone Italia fa parte del più grande gruppo di telecomunicazioni in Europa e Africa. Il Gruppo Vodafone si è impegnato ad azzerare le proprie emissioni di gas a effetto serra e quelle da energia elettrica acquistata entro il 2030 e a raggiungere l’obiettivo di emissioni zero (net zero) entro il 2040. In Italia, prima tra le aziende di telecomunicazioni, Vodafone ha anticipato al 2025 gli obiettivi di zero emissioni proprie di gas a effetto serra. La rete europea di Vodafone è oggi alimentata da elettricità proveniente al 100% da fonti rinnovabili.

Vodafone Italia entra a far parte di ZERO per dare un ulteriore contributo concreto alla sostenibilità e allo sviluppo di competenze e imprenditorialità in Italia in ambito Cleantech. Il gruppo è da sempre impegnato nella costruzione di una società connessa, inclusiva e attenta alle risorse naturali del pianeta, tramite soluzioni tecnologiche che abilitino le persone e le aziende a ridurre il proprio impatto ambientale.

La call per startup dell’acceleratore è oggi aperta: ZERO selezionerà fino a 11 nuove startup early-stage ad alto potenziale e a “impatto zero” per l’ambiente con tecnologie, prodotti e servizi in grado di contribuire a raggiungere la neutralità climatica.

Le startup possono candidarsi entro il 1° aprile direttamente online accedendo al sito internet: zeroacceleratorcleantech.com.