Il fondo della Silicon Valley Boost VC Co-investe con LVenture Group nella startup Screevo

  • Il fondo della Silicon Valley Boost VC partecipa al capitale di una startup italiana fin dalla fase iniziale di accelerazione co-investendo 500 mila dollari;
  • Screevo, startup del Programma di Accelerazione LUISS EnLabs di LVenture Group, sta sviluppando un’assistente vocale per il controllo tramite voce di macchinari per l’Industria 4.0 e l’automazione industriale.

Boost VC, fondo pre-seed Venture Capital della Silicon Valley, ha siglato un contratto di co-investimento in Screevo, startup selezionata da LVenture Group per l’edizione avviata lo scorso luglio del suo Programma di Accelerazione LUISS EnLabs, nato da una joint venture con l’Università Luiss.

Il fondo statunitense co-investe nella startup per un importo di 500 mila dollari che si somma all’investimento di LVenture Group in fase di accelerazione. Screevo sarà supportata da LVenture Group nello sviluppo sul mercato italiano ed europeo, mentre Boost VC amplierà con il suo network la crescita della startup negli Stati Uniti.

Screevo è un assistente vocale che abilita in maniera semplificata il controllo tramite voce di macchine o sistemi software per l’Industria 4.0, consentendo ai professionisti del settore manifatturiero di risparmiare fino al 40% del loro tempo e di concentrarsi sui task a maggiore valore aggiunto, grazie all’automatizzazione dei processi di inserimento dati.

«L’investimento di Boost VC, importante player della Silicon Valley, in una startup italiana che ha da poco iniziato il nostro Programma di Accelerazione, è un segnale importante della maturità e della competitività del panorama imprenditoriale del nostro Paese. Questa operazione consolida il nostro business model, che vuole far nascere le migliori startup in Italia e svilupparle a livello globale per trarne un importante plusvalore anche in termini di arbitraggio», ha affermato Luigi Capello, CEO di LVenture Group.

«Il co-investimento di Boost VC certifica la capacità di LUISS EnLabs di selezionare startup con una forte vocazione alla scalabilità, mettendo a disposizione il suo ecosistema per la crescita a livello internazionale. Screevo affronta il nostro Programma con un investimento complessivo superiore ai 500 mila euro e siamo convinti che il team saprà rispondere alle sfide del futuro dell’Industria 4.0», ha affermato Giulio Montoli, Head of Acceleration di LVenture Group.

«Siamo molto felici della conclusione dell’operazione e ringraziamo LVenture Group e Boost VC per aver creduto in noi. La nostra missione è quella di valorizzare i professionisti del manifatturiero che, grazie alla pura interazione vocale di Screevo, possono dimenticarsi dei sistemi informatici e concentrarsi su ciò che sanno fare meglio: creare valore con le loro mani. Siamo convinti che questo sia un primo “boost” verso la digitalizzazione del manifatturiero italiano e non solo», ha affermato Domenico Crescenzo, CEO di Screevo.

Guarda l’intervista a Domenico Crescenzo su UP&START!